Tariffe Flat voip per i call center. Vediamoci chiaro!

Voip: tariffe flat e a consumo. Occhio all’inganno.

Tariffe flat voip, tariffe a consumo, scatto alla risposta; ogni giorno il mercato offre sempre nuove opportunità nel mondo del voip. Ma siamo sicuri che siano “vere opportunità”?
I passi in avanti della tecnologia stanno garantendo una stabilità delle linee voip sempre maggiore e inoltre le connettività a disposizione migliorano ogni giorno; tutto questo, unitamente agli arcinoti vantaggi economici, sta finalmente rendendo il voip una valida alternativa.
Abbiamo già discusso dell’importanza di saper individuare il giusto compromesso tra linea voip e banda internet e restiamo sempre dell’idea che non ha senso risparmiare qualche millesimo di euro al minuto di conversazione a scapito della qualità, ma oggi vogliamo approfondire un discorso meno tecnico ma più “economico”.
Parliamo un po’ di tariffe flat voip. Partiamo dal presupposto che le tariffe flat ai call center non sarebbero ammesse; infatti l’utilizzo anomalo del servizio, così come definito dalla delibera n. 71/10/CONS, dovrebbe comportare, in via cautelativa, la sospensione del servizio e/o la variazione d’ufficio del profilo tariffario e/o la cessazione dello stesso.
Tralasciando l’aspetto “legale” del quale uno potrebbe disinteressarsi (per non dire “fregarsene”) andiamo a considerare un aspetto sostanziale.
Queste tariffe flat offrono il più delle volte un canale per una linea; questo significa che non potrete assolutamente utilizzare una soluzione predittiva (il cosìdetto preditive che usano quasi tutti i CRM) dal momento che con il predictive si richiede un numero di canali maggiore delle linee disponibili (ad esempio se imposto un rapporto linee/utenti a 5 ho bisogno di 5 canali per ogni operatore).
Diffidate dunque da chi vi propone queste offerte flat, diffidate da chi vi offre soluzioni all inclusive (crm e voip) senza specificare bene il concetto linee/operatori/canali; non vi fate ingannare da offerte pazzesche, la qualità si paga e con la qualità si ottengono i veri risultati e i veri guadagni.

Ah……ultimo consiglio: quando scegliete un operatore voip, individuatene uno che abbia un customer care (supporto tecnico) adeguato. Diversamente potreste ritrovarvi per ore senza linea (quanto vi costa tener ferma la vostra struttura? avete mai fatto questo calcolo?) tempestando di chiamate un numero di assistenza dove vi risponde gente che non sa nemmeno di cosa parlate!

linea voip
Articolo Precedente
La linea voip sbanca: addio isdn (e flusso) tradizionale
gestione chiamate mute
Articolo successivo
Chiamate Mute e predictive: Occhio allo stalking.
Back
SHARE

Tariffe Flat voip per i call center. Vediamoci chiaro!