La linea voip sbanca: addio isdn (e flusso) tradizionale

Linea Voip: la nuova frontiera per il Call Center

I dati AGCOM confermano quanto la linea telefonica fissa per le telefonate stia andando in disuso a vantaggio della nuova linea voip: nel secondo trimestre del 2015 c’è stato un ulteriore calo delle linee totali fisse, che sono scese a 20,37 milioni.
Secondo gli ultimi dati disponibili di giugno 2015, rapportati a quelli di giugno 2014, Telecom fa segnare 12,08 milioni di accessi fissi, pari al 60% della quota di mercato; Wind-Infostrada ha il 13,3% della quota; Tiscali il 2%; gli altri operatori il 4,1%.

Cosa significa tutto questo? Significa che il modo di “telefonare” sta cambiando.
La telefonia mobile ha letteralmente soppiantato la tradizionale linea telefonica casalinga e le soluzioni moderne di comunicazione stanno facendo da pardone nelle attività business.
Sempre più spesso si incontrano uffici, aziende che colloquiano con fornitori e clienti attraverso strumenti moderni tipo skype o whatsapp; è consuetudine per molti predisporre per il proprio ufficio una postazione skype e un cellulare solo per le comunicazione a mezzo whatsapp (sopratutto adesso che con whatsapp web è possibile controllare la potente chat attraverso un pc).

E nei call center? Nei call center il cambiamento è ancora più sconvolgente. Tutte le strutture (dalle più grandi alle più piccole) stanno migrando dalla vecchia telefonata digitale (isdn o flusso primario) a quella “Over IP”…..ossia VOIP.
Ma per quale motivo si sceglie sempre più il Voip? Ecco alcune risposte a questa domanda:
1) Le tariffe si fanno sempre più vantaggiose con ridotti costi sia verso fissi che verso mobili;
2) non ci sono contratti “vincolanti” come per la telefonia fissa ma il più delle volte abbiamo rapporti di tipo “prepagato”;
3) nei periodi di non utilizzo, il traffico voip non viene “consumato”
4) le connessioni internet sono sempre più performanti consentendo un uso adeguato della tecnologia voip

Nel 2015 una grandissima fetta dei nostri clienti è migrata verso questo tipo di tecnologia (anche supportati dai nostri consulenti tecnici che hanno individuato la soluzione migliore) e per il 2017/2018 ci aspettiamo che la quasi totalità dei nostri clienti abbandoni la “tradizionale” linea per il VOIP.
Alla fine ci si domanderà? E’ stata una scelta giusta? Abbiamo ottenuto il giusto guadagno in termini economici e di rendimento? Oppure per risparmiare qualche decina di € al mese abbiamo dato un colpo ferale alla qualità delle chiamate?

Come in tutte le cose, il “giusto sta nel mezzo”. La linea voip è sicuramente un occasione, ma bisogna sceglierlo bene e dimensionarlo adeguatamente, altrimenti si trasforma in un boomerang fatale.

gestione liste contatti
Articolo Precedente
Miglioriamo la gestione delle liste contatti!
Articolo successivo
Tariffe Flat voip per i call center. Vediamoci chiaro!
Back
SHARE

La linea voip sbanca: addio isdn (e flusso) tradizionale